top of page
  • Immagine del redattoreStéphan Balay

Proiezione in Argentina

Il Festival Internazionale del Film sul Vino, MOST arriva a Mendoza

17 marzo 2021: "Vitis Prohibita" (lungometraggio documentario. Francia. 2019). Direttore Stéphan Balay. Questa è la vera storia della messa al bando di certi vitigni cosiddetti "impuri", quando in realtà rappresentano una grande varietà genetica. Qual era il loro crimine? Resistere alle malattie, adattarsi naturalmente al cambiamento climatico e liberarsi dei pesticidi e di altri prodotti che hanno inondato la viticoltura moderna. Le varietà resistenti hanno messo a soqquadro i vigneti nel XIX secolo e sono oggi considerate una delle soluzioni per una viticoltura rispettosa dell'ambiente.

Dal 17 al 31 marzo 2021, in tre eventi settimanali presso La Enoteca, il Fondo Vitivinícola presenterà il ciclo MOST AL SUR, una selezione di lungometraggi e cortometraggi che sono stati proiettati al MOST International Wine Film Festival (con sede in Catalogna), e che mostrano le culture intorno al vino che crescono in diverse latitudini e tessono fili comuni in tutto il mondo. L'ingresso è gratuito e solidale.



MOST (che significa "mosto" in catalano) è uno dei più prestigiosi festival di film sul vino in Europa e America Latina; si tiene nella regione del Penedés in Catalogna e da 10 anni riunisce le più importanti produzioni audiovisive documentarie e di finzione sulle culture del vino. MOST AL SUR è il primo sbarco del Festival a Mendoza e "è il risultato dell'amicizia e della collaborazione tra gli organizzatori del Festival e il Fondo Vitivinícola; insieme stiamo tracciando un percorso di lavoro tra la Catalogna e Mendoza con la cultura del vino come ponte. Questa serie di film sarà un'opportunità per vedere come il vino può raccontare storie in un modo diverso e meraviglioso", dice Carmen Pérez, del Fondo Vitivinícola.


Xavier Fornos è il direttore di Vinseum, il museo delle culture del vino in Catalogna, ed è anche responsabile dell'organizzazione di questo festival internazionale del cinema. Commentando l'edizione di quest'anno di MOST AL SUR, dice "con grande emozione questa prima joint venture transatlantica promossa dal Fondo Vitivinícola Mendoza. È un onore poter portare la nostra finestra sul mondo del vino a Mendoza, una delle terre vinicole più uniche del pianeta. Siamo molto felici di contribuire a rafforzare una relazione storica che continua a unire Argentina e Catalogna in un legame fraterno. E farlo di pari passo con la cultura audiovisiva approfondisce la missione di Vinseum, che è quella di diffondere nel mondo la natura olistica e trasversale del vino come fenomeno culturale e umano infinito, bello, inaccessibile e inebriante. Sperando che questa sia la prima pietra del futuro Most Festival - edizione Mendoza, vi diamo un grande abbraccio e vi invitiamo a guardare il mondo del vino attraverso il cinema (attenzione, è coinvolgente)".


L'Enoteca sarà il luogo di incontro per godere di ognuna delle quattro sessioni durante le quali saranno proiettati documentari e cortometraggi, così come i due capitoli della serie "Voci del vino", prodotta dal Fondo Vitivinícola e proiettata al MOST nel 2019. Ad ogni incontro, una degustazione di vini sarà parte della presentazione che segue. L'ingresso è gratuito e sarà scambiato presso La Enoteca (Peltier 611, Ciudad) ogni lunedì prima della mostra, dalle 9 alle 17, con una scatola di latte (800 gr.) da donare a Kairós, un'associazione civile che lavora per lo sviluppo integrale di bambini e adolescenti. I posti sono limitati.


[traduzione automatica].

Comments


Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori. Grazie per la vostra comprensione.

bottom of page